Archivio

Archivio Dicembre 2003

Schermo per videoproiettore

15 Dicembre 2003 Commenti chiusi

Su Internet non ci sono molte indicazioni su come costruirsi uno schermo per videoproiettore lcd e quindi ho deciso di scrivere la mia esperienza con la speranza di essere di aiuto a qualcuno.
Cercando su Google e su Forum specializzati, anche non italiani, ho collezionato una serie di consigli per la costruzione dello schermo e il conseguente risparmio di una cifra non indifferente.

Gli obiettivi sono:
1.Avere uno schermo il piu’ liscio possibile, che non si incurvi con il tempo e con l’umidita’,senza avvallamenti onde evitare una cattiva messa a fuoco.
2.Avere una superficie assolutamente bianca e possibilmente con del guadagno in luce.
3.Impedire alla luce che colpira’ lo schermo l’attraversamento dello stesso.

I materiali consigliati:
1.Lastra di legno ‘multistrato’ della dimensione desiderata (la misura che si trova e’ 2,52 x 1,84) con uno spessore di 8 mm
2.Vernice nera, grigia o un foglio di materiale scuro da stendere sul multistrato per impedire l’eventuale passaggio di luce.
3.Vernice bianca, tipo idropittura, al quarzo da stendere sulla superficie scura e che costituira’ lo schermo vero e proprio.
4.Cornicette in legno nero e placchette metalliche per appendere il tutto.

I materiali che ho usato:
1.La lastra di multistrato l’ho sostituita con un foglio di PVC, del tipo usato per la pavimentazione, costituito da un unico pezzo con spessore di 2 mm, altezza standard di 2 mt e scegliendo una larghezza di 2,70 mt.
2.Lo sbarramento alla luce l’ho realizzato utilizzando il retro del PVC in quanto gia’ di colore grigio scuro, basta qualche mano di vernice bianca in piu’, peraltro molto coprente.
3.La vernice che ho scelto e’ l’”Antico Rivestimento Centro Storico” prodotto dalla ditta DiMaria di Palermo, ma si trovano anche prodotti di altre aziende. Nel sito http://www.dimaria.it/ c’e’ anche la scheda tecnica dalla quale si evince come il materiale sia molto indicato. Infatti e’ una idropittura a alto tenore di PVC, circa il 67%, e contenente della polvere finissima di quarzo che conferisce caratteristiche di durata, resistenza e luminosita’ particolari.
4.Un paio di listelli in legno e 2 angolari laccati neri da 3 mt mi hanno permesso di realizzare la cornice superiore e quella inferiore.
5. Un paio di robuste placchette metalliche per appendere il tutto.

Il costo complessivo si aggira sui 75 euro per uno schermo che a volerlo comprare gia’ fatto forse 300-400 euro non bastano, mi e’ inoltre rimasto mezzo secchio di vernice da 5 kg.
Volendo lo si puo’ motorizzare scegliendo un supporto piu’ leggero del PVC da 2 mm che ho usato io che in effetti si e’ verificato inutilmente costoso e pesante.
Spero di provarlo al piu’ presto con un Epson TW10 e di aggiungere le foto e le mie impressioni in coda al blog.